Salvatore Messina

Grande Ufficiale al merito della Repubblica Italiana e avvocato. Si laurea con lode in Giurisprudenza all’Università degli Studi di Catania nel 1969.

Nel 1971 inizia la sua attività in Banca d’Italia, presso cui ha svolto molteplici e diversificate funzioni sino a divenire, nel luglio 2004, direttore della sede di Milano della Banca Centrale Italiana. Nel corso della propria attività presso l’Istituto ha altresì coordinato e fatto parte di numerosi gruppi di studio aziendali su tematiche a rilevanza istituzionale, e rappresentato l’Istituto in qualità di relatore a convegni e seminari organizzati da enti pubblici e privati, e da esponenti del mondo finanziario e accademico. Ha lasciato la Banca d’Italia nel 2011. Dal 18 aprile 2012, sino al 30 giugno 2014, è stato membro indipendente del consiglio di amministrazione di Banca Esperia S.p.A.. Ha ricoperto l’incarico di componente dell’organismo di vigilanza ex D. Lgs. n. 231/2001 della Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. (dal 25 maggio 2012 al 18 aprile 2018) e di quasi tutte le società del gruppo, e dal 1° ottobre 2015 al 28 giugno 2020 è stato presidente del consiglio di amministrazione di Diners Club Italia S.r.l.. È Presidente di Banca Farmafactoring S.p.A. dal 14 gennaio 2013. Dal 10 luglio 2018 è consigliere dell’Associazione Bancaria Italiana – ABI -. Attualmente, è componente dell’organismo di vigilanza ex D. Lgs. n. 231/2001 di Fineco Bank S.p.A..

Dall’anno accademico 2011/2012 è docente a contratto di Istituzioni di Diritto Pubblico e di Diritto Europeo dell’Economia presso la facoltà di Scienze Bancarie, Finanziare e Assicurative dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Dal maggio 2020, è componente del Comitato di indirizzo del Corso di Laurea Magistrale in Internazionalizzazione delle Relazioni Commerciali del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università degli Studi di Catania.